Turbative delle negoziazioni: cosa sono, quali sono le loro cause e come influenzano la tua esperienza su eToro

Per oltre un decennio, eToro è stata al centro della rivoluzione della tecnofinanza. Con oltre 25 milioni di utenti registrati, eToro è la rete di investimento sociale leader al mondo. Noi di eToro offriamo ai nostri utenti un’ampia gamma di asset su cui fare trading e investire.

Sebbene al giorno d’oggi investire sia più facile che mai, a volte le cose non vanno esattamente come previsto. eToro adotta le misure necessarie per garantire ai propri utenti l’ambiente più sicuro possibile. Poiché saltuariamente possono verificarsi delle turbative delle negoziazioni, desideriamo spiegare cosa sono e ciò che puoi, e non puoi, fare in questi frangenti.

Cosa sono le turbative delle negoziazioni?

Le turbative delle negoziazioni sono situazioni in cui i mercati cessano di funzionare regolarmente, di solito a causa di movimenti rapidi e significativi del mercato. Non esiste una specifica causa scatenante delle turbative delle negoziazioni. Possono derivare da attività di trading insolite (come un crollo o una crescita smisurata) o da minacce di natura fisica al mercato azionario, come ad esempio una guerra. Indipendentemente dalle cause, le turbative delle negoziazioni sono la conseguenza di condizioni insolite del mercato, che possono causare panico e determinare squilibri nel trading.

Dopo il crollo del mercato del 1987, sono stati adottati blocchi automatici, limiti di prezzo e altri sistemi al fine di ridurre al minimo i rischi associati alle turbative delle negoziazioni. Tali sistemi hanno lo scopo di arrestare le negoziazioni in caso di rapidi crolli dei mercati.

Esempi di turbative di negoziazioni

Le turbative delle negoziazioni possono avere luogo quando si verifica un movimento molto repentino nei mercati, innescato dagli investitori preoccupati dal fatto che diversi fattori possano causare ampi problemi in grado di rallentare i mercati. Le interruzioni e le turbative del mercato si verificano per molte ragioni, come abbiamo avuto modo di osservare nella storia recente.

Il 2020 è stato un anno turbolento per il mercato azionario, a causa del COVID-19 e del significativo impatto che ha avuto su scala globale. Nel marzo di quell’anno, per la prima volta dal 2008, Wall Street ha attraversato quello che potrebbe essere definito un crollo, con i tre principali indici in negativo di percentuali significative. Il 16 marzo dello stesso anno, poco dopo l’apertura del mercato, l’indice SPX500 aveva lasciato sul terreno il 7%. Gli interruttori automatici erano entrati in azione e il trading era stato interrotto per 15 minuti. Era il terzo stop quella settimana, dopo le interruzioni del 9 e 12 marzo.

Anche dei problemi di natura tecnica possono causare interruzioni del funzionamento del mercato, come quello che ha avuto luogo l’8 luglio 2015, quando un inconveniente tecnico ha fermato la Borsa di New York per diverse ore. Anche i tragici eventi dell’11 settembre 2001 hanno portato a un arresto, con i mercati che sono rimasti chiusi fino al 17 settembre.

Perché potresti non essere in grado di aprire o chiudere una posizione

Mancanza di liquidità o impossibilità di ricevere i prezzi dai nostri fornitori di liquidità

Ogni volta che un utente desidera aprire o chiudere una negoziazione, deve esserci una controparte. In altre parole, ciò significa che qualcun altro deve essere disposto a comprare ciò che il trader desidera vendere, e viceversa. Se non è possibile trovare una controparte, o se non ci sono abbastanza acquirenti o venditori sul mercato, ciò comporterà l’impossibilità di aprire o chiudere una posizione. Questa situazione viene definita come “mancanza di liquidità”.

Il titolo potrebbe essere sospeso dalla borsa

Le borse hanno ampi poteri in termini di sospensioni e possono interrompere la negoziazione di azioni specifiche, di solito a causa di una o più delle seguenti situazioni:

  • Estrema volatilità: le azioni possono essere bloccate a causa di operazioni di trading irregolari, su cui la borsa intende svolgere indagini.
  • Bassa liquidità: le azioni possono essere bloccate a causa della mancanza o della scarsità di liquidità.
  • Notizie: le azioni possono essere bloccate a causa di notizie in corso di pubblicazione. Ad esempio, se vengono diffuse notizie relative a un determinato titolo, la borsa potrebbe sospenderlo per alcuni minuti per dare agli investitori il tempo di aggiornarsi.

Impossibilità di aprire posizioni di VENDITA poiché un asset non è mutuabile

La vendita allo scoperto ha luogo quando un investitore prende in prestito un titolo e lo vende, pianificando di riacquistarlo successivamente a un prezzo inferiore. Un titolo non mutuabile è un titolo che non può essere prestato ai venditori allo scoperto, e ciò potrebbe verificarsi quando non c’è nessuno disposto a prestarlo. Su eToro, la vendita di un asset non è disponibile quando il titolo non è mutuabile.

Estrema volatilità su diverse asset class

Le azioni e gli indici non sono le uniche asset class disponibili su eToro: offriamo anche criptovalute, coppie valutarie, materie prime ed ETF. eToro dispone dei propri interruttori interni, attivi in tutte le asset class. Quando riscontriamo un’estrema volatilità su un determinato asset, gli interruttori possono entrare in funzione e disabilitare temporaneamente la possibilità di aprire/chiudere posizioni.

Interruttori automatici di eToro

eToro dispone anche di meccanismi di sicurezza. Sono chiamati interruttori automatici, poiché si tratta di misure di emergenza utilizzate per fermare le attività di trading in situazioni insolite. Su eToro, si attivano al verificarsi delle seguenti situazioni:

  • Ogni volta che uno spread si amplia in modo eccessivo, si attiva un interruttore automatico. Ciò significa che, ogni volta che la differenza tra i prezzi di acquisto e di vendita di un asset è troppo grande, o aumenta eccessivamente lo spread, ciò determina un arresto del trading.
  • Anche dei problemi di natura tecnica possono attivare gli interruttori di sicurezza.

Vorresti saperne di più?

Se nutri ancora dei dubbi su cosa puoi fare nel corso di questi eventi, o se hai domande su uno specifico arresto del trading in tempo reale, non esitare a contattarci.


Le presenti informazioni vengono fornite al solo scopo educativo e non rappresentano consigli d’investimento o suggerimenti personali. Tali informazioni non devono quindi essere interpretate come offerte o solleciti di compravendita di strumenti finanziari.

Il materiale è stato preparato senza tener conto di precisi obiettivi d’investimento o specifiche situazioni finanziarie e non soddisfa pertanto i criteri legali e legislativi previsti per la promozione di ricerche indipendenti. Tutti i riferimenti alle prestazioni passate di uno specifico strumento, indice o prodotto d’investimento preassemblato non rappresentano né devono essere interpretati come un indicatore affidabile di possibili prestazioni future.

eToro non offre alcuna garanzia né si assume la responsabilità in merito all’accuratezza o alla completezza del contenuto esposto nella presente guida. Il lettore deve garantire di aver compreso appieno i rischi comportati dal trading prima di impegnare capitale. Si sconsiglia di mettere a rischio più denaro di quanto non se ne possa perdere.